Conto Corrente Condominiale – Come Fare

Il conto corrente condominiale è una particolare forma di conto corrente dedicata agli amministratori di condominio i quali potranno usufruire di una gestione agevolata e costi proporzionati a seconda delle abitazioni gestite in un unico complesso residenziale, questa modalità è stata a lungo sottovalutata ma ultimamente grazie a dei tassi più convenienti si sta diffondendo sul territorio nazionale, andiamo a scoprire quindi quali possono essere i vantaggi derivati da questa modalità di conto corrente.

Abbiamo in pratica già detto il più di questo argomento, il conto corrente condominiale è una forma di conto corrente dedicata esclusivamente alla gestione degli affari condominiali condotti da un amministratore, delegato alla tenuta del registro condominiale e quindi del bilancio. Questa forma di conto può essere aperta presso tutti gli sportelli bancari, fatta eccezione per pochissimi istituti, quindi l’amministratore del condominio, unica persona designata per l’apertura di questo conto, potrà recarsi presso lo sportello di fiducia e chiedere l’apertura di questa tipologia di conto. In caso di amministrazione precedente non c’è l’obbligo di cambiare il conto corrente per il nuovo amministratore, questo poiché essendo lo stesso condominio è possibile effettuare un semplice passaggio di consegne.

Chi abita o gestisce un condominio sa perfettamente che contenere al massimo i costi ed offrire allo stesso modo servizi ottimali è una prerogativa per causare meno problemi possibili alla convivenza comune e permettere in caso di necessità di usufruire di un tesoretto derivato dai risparmi accumulati con una gestione attenta del bilancio e delle spese, proprio per questo la scelta di un conto corrente condominiale è una opzione che quasi tutti gli amministratori hanno deciso di scegliere.

I vantaggi dell’apertura del corrente condominiale riguardano soprattutto i piccoli complessi residenziali che avranno una tariffa con tassi percentuali in base al numero di abitazioni gestite, enorme vantaggio che riduce i costi di mantenimento e rende possibile abbassare eventualmente la rata mensile che i condomini versano per rinforzare il bilancio. Altri vantaggi del conto condominiale riguardano fidi, prestiti, mutui e altre transizioni economiche che possono essere necessarie per lavori di ristrutturazione o di manutenzione generale, a questo proposito potrebbero esserci dei tassi agevolati oppure delle soluzioni alternative di pagamento che variano a seconda dello sportello bancario a cui ci si rivolge.

In conclusione ricordiamo che per una trasparenza assoluta delle transizioni è possibile richiedere resoconto mensile o trimestrale del conto corrente, questo garantirà una maggiore sicurezza per le transizioni e anche una maggiore facilità nel tenere il bilancio condominiale da parte dell’amministratore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top