Come Investire in Arte

L’arte è denaro è una frase che ascoltiamo spesso, ma certamente non sappiamo a cosa si riferisce. Effettivamente l’arte può trasformarsi veramente in denaro, diventando un vero e proprio investimento, con nulla da invidiare alla borsa e alla banca.

Se si vuole intraprendere un investimento del genere basta seguire piccole regole ed essere veramente appassionati di arte.

Il mercato dell’arte è però molto particolare, ed occorre pazienza e apprezzamento per l’antiquariato. Si rivela redditizio solo nel lungo periodo, perchè spesso risulta arduo stabilire con certezza la paternità e quindi il valore di un pezzo d’epoca.
Bisogna sempre consultarsi con un esperto, per stabilire se l’acquisto è conveniente o se la somma che ci è stata offerta favorisce la vendita.

Occorre essere sempre informati sui prezzi di listino, e ricordarsi che è sempre meglio comprare un buon lavoro di un artista semi sconosciuto che un lavoro di basso livello di un artista noto.
Acquisto e vendita di mobili

Per il mercato dei mobili occorre invece avere buon occhio e sapere che i mobili piccoli costano più di quelli grandi.

Per vedere se i mobili antichi comprati alle aste sono autentici, basta infilarvi dentro uno spillo. Se questo entra verticalmente in profondità, allora ci sono dei dubbi sull’esatta provenienza degli oggetti che stiamo acquistando.

I mobili, oltre ad essere molto belli ed utili per arredare dei locali, sono un vero e proprio investimento nel tempo, perchè il loro valore cresce col passare degli anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top