Lavorare nell’Editoria

Attualmente sono diverse le persone che desiderano lavorare nel campo dell’editoria.

L’editore è colui che è specializzato nell’edizione, pubblicazione e distribuzione di libri, cataloghi, giornali, riviste, prodotti multimediali.

Quali sono le principali professioni dell’editoria.

Correttore di bozze, ha il compito di trovare tutti gli errori presenti in un determinato testo. Solitamente i correttori di bozze, per quanto concerne i piccoli editori, sono freelance, ovvero collaboratori saltuari. Mentre, nelle case editrici medio grandi, il correttore di bozze si identifica con un’altra figura, il redattore. Pertanto, solo nelle grandi case editrici è possibile trovare correttori di bozze che svolgono solo questa mansione.

Redattore, si occupa della gestione e supervisione di tutte le fasi editoriali che riguardano la produzione e stampa di un libro, dalla primissima valutazione fino alla stampa in tipografia, ovviamente lavorando a stretto contatto anche con grafici, autori, correttori di bozze e, naturalmente, sotto il controllo del capo redattore. Inoltre, prepara la quarta di copertina, le schede promozionali del libro, scrive recensioni, esegue il controllo della copia cianografica del libro. Il redattore deve essere dotato di spirito di iniziativa, di sensibilità, e deve essere in grado di rapportarsi facilmente con gli altri componenti del team editoriale.

Traduttore, i traduttori editoriali sono quasi tutti free-lance, lavorano a casa, magari sono professori universitari. In tal caso, chi è laureto in inglese, francese, tedesco o spagnolo, ha una qualifica particolarmente richiesta, poiché queste sono le lingue dalle quali vengono più spesso tradotti i libri che troviamo nelle librerie nostrane.

Direttore editoriale, figura principale di ogni casa editrice; infatti tutto ruota attorno al direttore editoriale, ogni processo che si svolge all’interno della redazione necessita della sua approvazione. Risulta essere lui che decide quali scrittori pubblicare e quali no, si occupa della gestione delle risorse umane, motivando i  suoi collaboratori, ascoltandone le idee e le proposte, segue, aiutato dal redattore capo, tutta la fase della pubblicazione di un libro: editing, scelta della copertina e del carattere di stampa, data prevista per l’uscita di un testo.

Grafico editoriale, è il responsabile della riuscita grafica ed estetica di un libro. Un grafico può sviluppare un progetto od una serie di bozze grafiche, che andranno poi approvate dal direttore editoriale.

Promotore editoriale, svolgono attività di promozione libraria presso la case di distribuzione editoriale, le quali si occupano appunto di promuovere e distribuire nelle librerie della loro zone le pubblicazioni degli editori.

Chi desidera lavorare in questo settore dovrà avere una cultura umanistica anche se alcune case editrici sono specializzate in pubblicazioni scientifiche e richiedono quindi una laurea tecnica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top