Come Valutare il Preventivo di un Mutuo

La scelta del miglior mutuo per le proprie necessità deve necessariamente passare attraverso la richiesta di vari preventivi sui mutui. I preventivi mutui devono avere delle caratteristiche ben precise che non vanno confuse con le simulazioni fatte online sui siti di comparazione specializzati. Questi infatti, anche se spesso riportano la dicitura ‘preventivo’ mutuo offrono un servizio di ricerca delle condizioni che meglio rispondono ai parametri inseriti, e di comparazione tra le varie offerte (quest’ultimo diventa più affidabile se nei filtri interni si inserisce come fattore di comparazione il Taeg).

Anche la sezione o dicitura ‘fattibilità’ non dà alcuna garanzia sul fatto che il mutuo verrà concesso al 100%, perché mancano una lunga serie di indicazioni fondamentali, ma si tratta di un giudizio sommario che non preso in considerazione. Ciò non togli che si tratta di strumenti utili per fare una scrematura, ed iniziare ad orientarsi nel mercato, o scoprire se ci sono offerte vantaggiose in circolazione.

I preventivi mutui dovrebbero essere stampati su una specifica modulistica che riporta i dati della banca (non solo la denominazione, ma tutti i dati identificativi) e dovrebbe essere vidimato dalla persona che ha compilato il preventivo. Assolutamente non sono da prendere in considerazione fogli bianchi con l’intestazione della banca compilati a mano con dati sommari.

Tra i dati devono essere riportati: l’importo richiesto, la percentuale finanziabile, le spese di istruttoria e perizia, lo spread, il tasso di riferimento, la durata, il Taeg, l’esistenza i altre spese accessorie. Nel caso in cui vengano richiesti più preventivi, per ciascuna soluzione o durata dovrebbe essere compilato un apposito modulo completo di tutte le informazioni. Inoltre dovrebbe essere allegato un foglio che riporta in modo sintetico e chiaro i punti principali dell’operazione di finanziamento.
Non bisogna pensare che i preventivi mutui blocchino i tassi fissi o variabili (che verranno fissati a ridosso del rogito), o l’accesso ai tassi promozionali per i quali è richiesto che l’inizio della fase di istruttoria inizi entro una predeterminata scadenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top